I tipi interni

<< Fare clic per visualizzazione il sommario >>

Percorso:  Jamio Composer > Modellare una nuova entità > La sezione Definizione >

I tipi interni

Sono tipi interni quelli proprietari della piattaforma; essi si classificano in tipi strutturati e in enumerazioni.

 

I tipi strutturati

I tipi strutturati si distinguono a loro volta in:

Filter: nella piattaforma è disponibile un editor specifico per la definizione del tipo strutturato Filter. Esso viene utilizzato durante la definizione dei gruppi di utenti per assegnare loro delle autorizzazioni, oppure per definire esecutori, amministratori e osservatori di un' attività utente. Esso consente di definire, con la modalità prevista dall'ambiente Jamio Notation Editor, la condizione o il gruppo di condizioni che rappresentano le regole di selezione costitutive del Filter.

La regola di selezione descritta nella forma: <soggetto>-<predicato>-<oggetto> ;

La regola prevede che il soggetto sia selezionabile solo dal contesto utente, ovvero dall’insieme di informazioni ed elementi descrittivi di un utente che si autentica per una sessione di lavoro:

scheda anagrafica dell’utente;

organizzazione di appartenenza e sua scheda anagrafica;

posizione organizzativa assegnata e sua scheda anagrafica;

scheda anagrafica dell’incarico assegnato;

unità organizzativa in cui opera l’utente e sua scheda anagrafica;

blocco organizzativo e sua scheda anagrafica.

Il predicato viene selezionato dall'elenco delle azioni di trasformazione previsto per la definizione di una regola di validazione e l'oggetto, laddove richiesto, diventa selezionabile da un elenco precompilato in base alla scelta del predicato. Se la condizione è solo una va inserita una "Condizione"; qualora siano due o più di due, va aggiunto un "Gruppo di condizioni". L'inserimento è possibile tramite il tasto aggiungi oppure tramite tasto destro del mouse direttamente sull'editor (esempio nell'immagine sottostante).

 

Immagine69

Inserimento facilitato condizioni per un gruppo in uno schema di autorizzazioni di esempio

 

Scegliendo come tipologia un gruppo di condizioni, è necessario scegliere se comporle con una logica di tipo OR, (una delle seguenti affermazioni è vera), oppure AND, (tutte le seguenti informazioni sono vere).

Immagine70

Logiche di composizione di un gruppo di condizioni

 

ChangeStatusInformation: le proprietà di tipo ChangeStatusInformation rappresentano una raccolta di informazioni relative a quando e chi ha determinato una variazione specifica dello stato della risorsa a cui si riferiscono. Sono di questo tipo ad esempio le proprietà Created, Updated ed altre condivise da tutte le applicazioni (Data, Identity, Document, etc.)

I dati contenunti in ChangeStatusInformation sono:

Date: data e orario preciso in cui è avvenuta la variazione dello stato della risorsa;

IdentityReference: collegamento all'utente che ha determinato la variazione dello stato della risorsa;

PositionReference: collegamento alla posizione organizzativa dell'utente che ha determinato la variazione dello stato della risorsa.

 

Outcome: l'ambito applicativo degli Outcomes è quello di un'attività utente. Essi rappresentano gli esiti previsti per la sua lavorazione. I dati che compongono un Outcome sono:

Code: codice identificato dell'outcome. Il codice è di tipo stringa;

Name: nome dell'outcome;

Description: eventuale descrizione dell'outcome;

Il tool Jamio Composer mette a disposizione un editor specifico per la definizione facilitata degli Outcomes.

 

Deadline: l'ambito applicativo delle Deadlines è quello di un'attività utente.  Esse rappresentano la definizione di un arco temporale, oltre il quale si attiva un flusso di processo alternativo. I dati che compongono una Deadline sono:

Codice: codice identificato della deadline. Il codice è di tipo stringa; Può essere impostato programmaticamente tramite il valore della proprietà Code.

Nome: nome della deadline. Il nome è di tipo stringa. Può essere impostato programmaticamente tramite il valore della proprietà Name.

Descrizione: eventuale descrizione della deadline. La descrizione è di tipo stringa; Può essere impostato programmaticamente tramite il valore della proprietà Description.

Azione di avvio: azione effettuabile sull’attività utente che attiva la deadline e abilita il calcolo temporale fino al raggiungimento della stessa. L'azione è di tipo action. Può essere impostato programmaticamente tramite il valore della proprietà StartingAction.

Azioni di disabilitazione: azioni effettuabili sull’attività utente che disabilitano il calcolo temporale della deadline. Il parametro è di tipo lista di azioni. Può essere impostato programmaticamente tramite il valore della proprietà DisablingActions.

Durata: durata dell'intervallo temporale della Deadline, composta da un numero intero e dall'unità temporale, selezionabile tra Secondi, Minuti, Ore, Giorni, Settimane. E' possibile specificare una schedulazione periodica, che deve essere espressa in una stringa contenente un intero (la durata) seguito da un carattere che rappresenta l'unità di misura:

S = seconds;

M = minutes;

H = hours;

D = days;

W = weeks;

Ad esempio: "5d" = 5 giorni; "90 M" = 90 minuti; "52W" = 52 settimane. La durata è di tipo stringa. Può essere impostato programmaticamente tramite il valore della proprietà Duration.

Ripetibile: check box che indica se la deadline è ripetibile o meno. Ripetibile è di tipo booleano. Può essere impostato programmaticamente tramite il valore della proprietà Repeatable.

Condizione di abilitazione: definizione di una condizione che abilita la Deadline: se non verificata la Deadline non è attiva. La condizione è di tipo filter; Può essere impostata programmaticamente tramite il valore della proprietà EnablingCondition.

Il tool Jamio Composer mette a disposizione un editor specifico per la definizione facilitata delle Deadlines.

 

Escalation: l'ambito applicativo delle Escalations è quello di un'attività utente. Esse sono rappresentate da un nodo di tipo boundary sull'attività utente a cui è collegato un flusso di processo che si attiva solo quando scatta la Deadline ad esso associata. I dati che compongono una Escalation sono:

Codice: codice identificato della escalation. Il codice è di tipo stringa;

Nome: nome della escalation. Il nome è di tipo stringa;

Descrizione: eventuale descrizione della escalation;

Manuale: indica che l'escalation è azionabile anche manualmente con la deadline attiva;

Codice deadline: specifica, attraverso il codice della deadline, a quale deadline è associata l'escalation;

Il tool Jamio Composer mette a disposizione un editor specifico per la definizione facilitata delle Escalation.

 

Account: una risorsa di tipo Account è sempre associata ad una di tipo Identità; essa serve a consentire l’accesso della identità ai servizi offerti dalla piattaforma. Il tipo Account è strutturato come segue:

AccountCriteriaReference: collegamento ad una risorsa di tipo Account criteria;

AllowPasswordChange: assegna il permesso di modificare la password associata all’account; tipo booleano;

MustChangePassword: indica l’obbligo di modificare la password associata all’account al primo accesso; tipo booleano;

Name: username; tipo stringa;

Notes: eventuali note; tipo stringa;

PasswordCriteriaReference: collegamento ad una risorsa di tipo Password criteria;

PasswordExpires: se questa la proprietà è true, la password ha un tempo di validità limitata, specificato nel campo MaxAge di PasswordCriteria;

PasswordRequired: indica l’obbligo di inserire la password associata all’account per effettuare l’accesso alla piattaforma; tipo booleano.

 

AccountCriteria: una risorsa di tipo Account Criteria serve a definire le caratteristiche degli account che ad essa si riferiscono. Le risorse Account Criteria possono essere create programmaticamente o da Jamio on stage Web utilizzando il catalogo di amministrazione "Criteri account". Il tipo Account Criteria è strutturato come segue:

DisableDuration: indica in minuti il tempo durante il quale l’account resta disabilitato prima di essere automaticamente ri-abilitato. Se è impostato il valore 0, l’account resta disabilitato finchè l’amministratore manualmente provvede a ri-abilitarlo. Di default la proprietà è fissata al valore 0. Tipo numerico intero. Corrisponde in Jamio on stage Web al campo Tempo account disabilitato;

DisableThreshold: indica il numero di tentativi falliti di accesso consentiti all’account prima di essere automaticamente disabilitato. Di default la proprietà è fissata al valore 0 (infiniti tentativi). Tipo numerico intero. Corrisponde in Jamio on stage Web al campo Max numero di tentativi;

MaxActivateLogins: indica il massimo numero di contemporanee sessioni attive per un account. Di default la proprietà è fissata al valore 0 (infinite sessioni). Tipo numerico intero. Corrisponde in Jamio on stage Web al campo Max sessioni attive;

MaxInactivityDays: indica il massimo numero di giorni di inattività dell’account prima di essere automaticamente disabilitato. Di default la proprietà è fissata al valore 0 (infiniti giorni). Tipo numerico intero.  Corrisponde in Jamio on stage Web al campo Giorni di inattività;

Name: nome della risorsa; tipo stringa. Corrisponde in Jamio on stage Web al campo Nome;

ResetTimeout: indica quanto tempo deve trascorrere prima di azzerare il contatore dei tentativi di login falliti. Espresso in numero di minuti. Di default la proprietà è fissata al valore 0, ed il contatore non viene azzerato automaticamente. Tipo numerico intero. Corrisponde in Jamio on stage Web al campo Reset Timeout.

 

PasswordCriteria: una risorsa di tipo Password Criteria serve a definire le caratteristiche che deve rispettare una password associata ad un account per poter essere valida. Le risorse Account Criteria possono essere create programmaticamente o da Jamio on stage Web utilizzando il catalogo di amministrazione "Criteri password". Il tipo Password Criteria è strutturato come segue:

CaseSensitive: indica l’obbligo di rispettare l’impostazione di lettere maiuscole e minuscole nell’inserimento della password. La proprietà è di tipo booleano ed è di default uguale a true. Corrisponde in Jamio on stage Web al campo Reset Timeout. Corrisponde in Jamio on stage Web al campo Case-Sensitive;

ComplexityRequirements: indica se la password deve rispettare i criteri di complessità di seguito elencati:

non contenere lo username;

non contenere parti, più lunghe di 2 caratteri, del nome completo della identità associata all'account (proprietà Name dell'identità a cui è associato l'account). Ad esempio: se il Name dell'Identity contiene "Mario De Rossi" le 'parti' in questione sono 3 ("Mario", "De" e "Rossi") e quindi la password può contenere "De" (perchè minore di 3 caratteri), ma non può contenere "Mario" o "Rossi" (perché più lunghe di 2 caratteri).;

lunghezza minima pari a 6 caratteri;

contenere caratteri appartenenti ad almeno 3 delle seguenti categorie: lettere maiuscole (A-Z), lettere minuscole (a-z), numeri (0-9), caratteri speciali (per esempio !, $, #, %).

  La proprietà è di tipo booleano ed è di default uguale a false. Corrisponde in Jamio on stage Web al campo Complessa;

EnforceHistory: indica il numero delle nuove password che devono essere associate all’account prima di poter ri-utilizzare una vecchia password. Di default la proprietà è fissata al valore 0. Tipo numerico intero. Corrisponde in Jamio on stage Web al campo Cronologia Password;

MaxAge: indica quanti giorni la password resta valida prima di dover essere cambiata. Di default la proprietà è fissata al valore 0 (sempre valida). Tipo numerico intero. Corrisponde in Jamio on stage Web al campo Validità password;

Name: nome della risorsa; tipo stringa. Corrisponde in Jamio on stage Web al campo Nome;

MinCharacters: indica il numero minimo di caratteri che la password deve contenere per essere valida. Di default la proprietà è fissata al valore 0. Tipo numerico intero. Corrisponde in Jamio on stage Web al campo Min. caratteri;

Pattern: indica un’espressione regolare che valida la password scelta. Tipo stringa. Corrisponde in Jamio on stage Web ai campi Espressione regolare e Test della password presenti nella sezione Pattern.

 

Ace: il tipo interno Ace è utilizzato per definire programmaticamente uno schema di autorizzazione in Jamio openwork. Il tipo è una struttura dati composta dalle proprietà:

ContextCondition: di tipo Filter che rappresenta il filtro di utenti a cui si vuole assegnare il permesso.

Permission: di tipo Permissions che rappresenta il permesso da assegnare.

 

AttachmentInfo: il tipo interno AttachmentInfo è utilizzato per manipolare programmaticamente un allegato ad una risorsa da inserire nella lista degli allegati della stessa (AttachmentInfoList).  Il tipo è una struttura dati composta dalle proprietà:

AttachmentId: di tipo stringa, rappresenta l'identificativo dell'allegato.

Created: di tipo ChangeStatusInformation, riporta la data e il riferimento dell'identità e della posizione organizzativa che ha creato l'allegato alla risorsa.

FileExtension: di tipo stringa, rappresenta l'estensione del file allegato.

FileLenght: di tipo numerico intero, rappresenta la dimensione del file allegato.

FileName: di tipo stringa, rappresenta il nome del file allegato.

Id: di tipo stringa, rappresenta l'identificativo della risorsa a cui è allegato il file.

LastUpdated: di tipo ChangeStatusInformation, riporta la data e il riferimento dell'identità e della posizione organizzativa che ha effettuato l'ultima modifica all'allegato della risorsa.

Operation: di tipo numerico intero, specifica l'operazione svolta sul file allegato. I valori possibili sono:

oNone = 0

oAdd = 1

oDelete = 2

oRename = 3

oChange = 4

OwnerType: di tipo Types, specifica il tipo di risorsa a cui è allegato il file.

RepositoryId: di tipo stringa, specifica l'identificativo dell'area in cui è pubblicata la risorsa a cui il file è allegato.

 

ConverterSettings: il tipo interno ConverterSettings è utilizzato per definire programmaticamente le impostazioni da assegnare al file formato PDF (ad esempio la dimensione della pagina, l'orientamento, etc.) ottenuto dal metodo ConvertToPDF del servizio di Document Processing utile a convertire un file in formato PDF. Le proprietà del tipo ConverterSettings da utilizzare dipendono dal tipo di file dato in input al metodo ConvertToPDF. I tipi di file che è possibile convertire in PDF sono classificabili in:

Word (comprende le estensioni estensioni DOC, DOCM, DOCX, DOT, DOTM, DOTX, FODT, HTML, MHTML, ODT, OTT, RTF, TXT, XHTML, XML, SQL)

Excel (comprende le estensioni estensioni XLS, XLSX, XLSM, XLSB, XLTX, XLTM, CSV, SpreadsheetML, ODS, ODF)

Presentation (comprende le estensioni estensioni PPT, PPTX, PPS, POT, PPSX, PPTM, PPSM, POTX, POTM, ODP)

Image ( comprende le estensioni estensioni BMP, JPE, JPEG, JPG, PNG, GIF, TIF, TIFF)

SignedFile (comprende le estensioni estensioni P7M, TSD)

SvgFile (estensione SVG)

Le proprietà che rappresentano il tipo ConverterSettings sono le seguenti:

PaperSize : di tipo PaperSize, rappresenta la dimensione della pagina da assegnare al file PDF.

Orientation : di tipo Orientation,  rappresenta l'orientamento della pagina da assegnare al file PDF.

PageHeight: di tipo numerico decimale, rappresenta l'altezza della pagina espressa in centimetri.

PageWidth: di tipo numerico decimale, rappresenta la larghezza della pagina espressa in centimetri.

TopMargin: di tipo numerico decimale, rappresenta il margine superiore della pagina espressa in centimetri.

BottomMargin: di tipo numerico decimale, rappresenta il margine inferiore della pagina espressa in centimetri.

LeftMargin: di tipo numerico decimale, rappresenta il margine sinistro della pagina espressa in centimetri.

RightMargin: di tipo numerico decimale, rappresenta il margine destro della pagina espressa in centimetri.

CenterHorizontally: di tipo booleano, permette di centrare orizzontalmente la pagina che si sta convertendo nel file pdf di output.

CenterVertically: di tipo booleano, permette di centrare orizzontalmente la pagina che si sta convertendo nel file pdf di output.

UseImageSize: di tipo booleano, permette per i formati immagine (BMP, JPE, JPEG, JPG, PNG, GIF, TIF, TIFF) di impostare le dimensioni della pagina del file in formato PDF ottenuto dalla conversione.

Le proprietà di tipo numerico decimale PageHeight, PageWidth, TopMargin, BottomMargin, LeftMargin e RightMargin sono espresse in centimetri e vengono considerate solo se diverse da zero.

Per ogni tipo di file che è possibile convertire, sono recepite specifiche proprietà del tipo ConverterSettings e per esse sono impostati dei valori di default.

Proprietà e valori di default del tipo ConverterSettings per i file di tipo Word:

oPaperSize (default = A4)

oPageHeight (considerato solo se PaperSize = Custom, default = altezza del formato A4)

oPageWidth (considerato solo se PaperSize = Custom, default = larghezza del formato A4)

oOrientation (default = Portrait)

oTopMargin (default = 2.5)

oBottomMargin (default = 2)

oLeftMargin (default = 2)

oRightMargin (default = 2)

Proprietà e valori di default del tipo ConverterSettings per i file di tipo Excel:

oPaperSize (default = Letter)

oPageHeight (considerato solo se PaperSize = Custom, default = altezza del formato Letter)

oPageWidth (considerato solo se PaperSize = Custom, default = altezza del formato Letter)

oOrientation (default = Portrait)

oTopMargin (default = 1.9)

oBottomMargin (default = 1.9)

oLeftMargin (default = 1.8)

oRightMargin (default = 1.8)

oCenterHorizontally (default = false)

oCenterVertically (default = false)

Proprietà e valori di default del tipo ConverterSettings per i file di tipo Image

oPageHeight (default = altezza del formato A4)

oPageWidth (default = larghezza del formato A4)

oOrientation (considerato solo se PageHeight = 0, PageWidth = 0 e UseImageSize = false; default = Portrait)

oTopMargin (default = 2)

oBottomMargin (default = 2)

oLeftMargin (default = 2.5)

oRightMargin (default = 2.5)

oUseImageSize (default = false; se true, il documento PDF avrà una pagina delle stesse dimensioni dell'immagine, senza margini, e tutte le altre proprietà saranno ignorate). Se la proprietà UseImageSize viene impostata a true, il file PDF avrà una pagina delle stesse dimensioni dell'immagine, senza margini, e tutte le altre proprietà (PaperSize, Orientation,PageHeight, etc.) saranno ignorate. Se la proprietà UseImageSize viene impostata a false, il file PDF avrà le caratteristiche specificate con le altre proprietà (PaperSize, Orientation,PageHeight, etc.). In questo scenario se l'immagine è più piccola delle dimensioni della pagina PDF (quelle impostate o l'A4 di default), verrà inserita con le sue dimensioni inalterate all'interno della pagina, considerando gli eventuali margini e le proprietà CenterHorizontally e CenterVertically; se è più grande delle dimensioni della pagina PDF (anche se solo per l'altezza o solo per la larghezza), l'immagine verrà ridimensionata per essere inserita nella pagina mantenendo le proporzioni.

Proprietà e valori di default del tipo ConverterSettings per i file di tipo Presentation: nessuno.

Proprietà e valori di default del tipo ConverterSettings per i file di tipo SignedFile: nessuno.

Proprietà e valori di default del tipo ConverterSettings per i file di tipo SvgFile: nessuno.

 

MergerSettingsWord: il tipo interno MergeSettingsWord è utilizzato per definire programmaticamente le impostazioni da assegnare al file di formato word  (ad esempio le intestazioni e piè di pagina, le sezioni, etc.) ottenuto dal metodo JoinWord del servizio di Document Processing utile ad unire una lista di file formato word in un unico file. Il metodo JoinWord richiede in input dei file formato word che possiedono le impostazioni che si vogliono manipolare per ottenere il file di destinazione come da attese. Ad esempio se si vuole ottenere un file di destinazione con specifiche impostazioni di stile è necessario che i file word dati in input al metodo abbiano gli stili (ad esempio titolo1, titolo2, etc.) applicati al testo. Il tipo MergeSettingsWord è un oggetto composto dalle seguenti proprietà:

HeaderFooterOption: nei file formato word le intestazioni e i piè di pagina della sezione corrente possono essere o meno legati alla sezione precedente. L'enumerazione di tipo HeaderFooterOption, rappresenta l'impostazione degli Header(s) e i Footer(s) del file di tipo word di destinazione rispetto alle impostazioni riportate nella lista dei file formato word di origine. Di default il valore di questa impostazione è Link.

ImportFormatMode: quando si importa un file formato word in un altro documento è possibile specificare cosa deve accadere in termini di stili, se dare priorità agli stili del file di origine o del file di destinazione. L'enumerazione di tipo ImportFormatMode permette di impostare lo stile del file di tipo word di destinazione rispetto agli stili riportati nella lista dei file formato word di origine.

ListController: di tipo booleno, permette di mantenere o meno la numerazione originale degli elenchi puntati e numerati del file di tipo word di destinazione. Assegnando al parametro valore true si imposta di mantenere la numerazione originale degli elenchi. Assegnando al parametro il valore false quando il parametro ImportFormatMode assume valore UseDestinationStyles , è possibile unire le liste (dove applicabile),reimpostando la numerazione delle liste del file sorgente, in maniera continuativa rispetto al file di destinazione.

PageNumOption: nei file formato word i campi per la gestione dei numeri di pagine sono PAGENUM che identifica il numero della pagina e NUMPAGES che riporta il numero totali delle pagine del file. Il numero della pagina è influenzato dalla presenza dell'interruzione di sezione in un file di tipo word, nel momento in cui con l'interruzione di sezione viene ripresa la numerazione delle pagine. Il numero totale delle pagine del file word non è influenzato dalla presenza di interruzioni di sezioni. Nell'unione di due file di tipo word è possibile decidere se mantenere la numerazione originale, collegare in continuità la numerazione dei due file (non entrando nel merito delle impostazioni dei singoli file), rinumerare l'intero file.  L'enumerazione di tipo PageNumOption permette di impostare la numerazione del file di tipo word di destinazione.

SectionStart: le sezioni di un file formato word offrono diverse possibilità per modificare l'aspetto del file, consentendo di separare le scelte adoperate in una sezione da quelle adoperate in un'altra sezione. Nell'unione di file formato word il punto di congiunzione di due file è a livello di sezione, il punto di unione specifico si verifica tra l'ultima sezione del file di destinazione e la prima sezione del file di origine. L'enumerazione di tipo SectionStart permette di impostare l'interruzione di sezione del file di tipo word destinazione.

UpdateFields: a seguito dell'unione di due file di tipo word potrebbe essere necessario effettuare l'aggiornamento massivo dei campi del file risultato dell'operazione di unione (indice, didascalie, ecc). Il parametro UpdateFields, di tipo booelano, se impostato a true implica l'aggiornamento automatico dei campi.

 

ImageStampSettings: il tipo interno ImageStampSettings è utilizzato per definire programmaticamente le impostazioni del timbro formato immagine (ad esempio l'opacità del timbro, la rotazione etc.) da applicare ad un file formato PDF utilizzando il metodo AddImageStampToPDF del servizio di Document Processing. Il tipo è un oggetto composto dalle seguenti proprietà:

IsBackground: parametro opzionale di tipo boolenano, stabilisce se il timbro di tipo immagine debba essere o meno in background rispetto al file formato PDF su cui deve essere apposto. Il valore di default del parametro è false. Il parametro agisce su file PDF che riportano solo testo.

Opacity: parametro opzionale di tipo numerico decimale, stabilisce i valori di opacità del timbro. I valori ammessi sono compresi tra 0 e 1. Il valore di default del parametro è 1.

OriginX: parametro obbligatorio di tipo numerico decimale, stabilisce la coordinata X rispetto al file formato PDF su cui verrà apposto il timbro. Il margine inferiore sinistro del documento corrisponde alla posizione X = 0.

OriginY: parametro obbligatorio di tipo numerico decimale, stabilisce la coordinata Y rispetto al file formato PDF in cui verrà apposto il timbro. Il margine inferiore sinistro del documento corrisponde alla posizione Y = 0.

Quality: parametro opzionale di tipo numerico decimale, stabilisce il livello di qualità di applicazione del timbro. I valori ammessi sono compresi tra 1 e 100. Il valore di default è 100.

Rotation: parametro opzionale di tipo numerico decimale, imposta l'angolo di rotazione del timbro espresso in gradi. Per angoli maggiori di zero la rotazione è in senso antiorario. Il valore di default è 0.

PageSettings: parametro obbligatorio, può essere di tipo PageRangeStampSettings oppure di tipo PageValueStampSettings e definisce il set di pagine del file formato PDF su cui apporre il timbro. Il valore di default è null, in questo caso il timbro verrà apposto su tutte le pagine del file formato PDF. La scelta del tipo da utilizzare dipende dal modo con cui si vuole esprimere la definizione delle pagine su cui apporre il timbro; in particolare scegliendo il tipo PageValueStampSettings è possibile apporre il timbro su un set specifico di pagine (ad esempio solo sulla prima pagina, solo sulle pagine pari, ecc...) da specificare con il tipo SpecificPageValueStampSettings. In alternativa con il tipo PageRangeStampSettings è possibile specificare esattamente su quali pagine apporre il timbro.

 

TextStampSettings: il tipo interno TextStampSettings è utilizzato per definire programmaticamente le impostazioni del timbro formato testo (ad esempio l'opacità del timbro, la rotazione etc.) da applicare ad un file formato PDF utilizzando il metodo AddTextStampToPDF del servizio di Document Processing. Il tipo è un oggetto composto dalle seguenti proprietà:

IsBackground: parametro opzionale di tipo boolenano, stabilisce se il timbro di tipo testo debba essere o meno in background rispetto al file formato PDF su cui deve essere apposto. Il valore di default del parametro è false. Il parametro agisce su file PDF che riportano solo testo.

Opacity: parametro opzionale di tipo numerico decimale, stabilisce i valori di opacità del timbro. I valori ammessi sono compresi tra 0 e 1. Il valore di default del parametro è 1.

OriginX: parametro obbligatorio di tipo numerico decimale, stabilisce la coordinata X rispetto al file formato PDF su cui verrà apposto il timbro. Il margine inferiore sinistro del documento corrisponde alla posizione X = 0.

OriginY: parametro obbligatorio di tipo numerico decimale, stabilisce la coordinata Y rispetto al file formato PDF in cui verrà apposto il timbro. Il margine inferiore sinistro del documento corrisponde alla posizione Y = 0.

Quality: parametro opzionale di tipo numerico decimale, stabilisce il livello di qualità di applicazione del timbro. I valori ammessi sono compresi tra 1 e 100. Il valore di default è 100.

Rotation: parametro opzionale di tipo numerico decimale, imposta l'angolo di rotazione del timbro espresso in gradi. Per angoli maggiori di zero la rotazione è in senso antiorario. Il valore di default è 0.

PageSettings: parametro obbligatorio, può essere di tipo PageRangeStampSettings oppure di tipo PageValueStampSettings e definisce il set di pagine del file formato PDF su cui apporre il timbro. Il valore di default è null, in questo caso il timbro verrà apposto su tutte le pagine del file formato PDF. La scelta del tipo da utilizzare dipende dal modo con cui si vuole esprimere la definizione delle pagine su cui apporre il timbro; in particolare scegliendo il tipo PageValueStampSettings è possibile apporre il timbro su un set specifico di pagine (ad esempio solo sulla prima pagina, solo sulle pagine pari, ecc...) da specificare con il tipo SpecificPageValueStampSettings. In alternativa con il tipo PageRangeStampSettings è possibile specificare esattamente su quali pagine apporre il timbro.

BackColor: parametro opzionale di tipo stringa, rappresenta il colore di sfondo del testo in formato esadecimale. I valori ammessi vanno da #000000 a #FFFFFF. Il valore di default è il bianco.

LineSpacing: parametro opzionale di tipo numerico decimale, rappresenta la spaziatura tra le linee espressa in punti. Il valore di default è 0.

Text: parametro obbligatorio di tipo stringa, rappresenta il testo da stampare.

TextColor: parametro opzionale di tipo stringa, rappresenta il colore del testo in formato esadecimale. I valori ammessi vanno da #000000 a #FFFFFF. Il valore di default è il nero.

TextSize: parametro opzionale di tipo numerico decimale, rappresenta la dimensione del font espressa in punti. Valore di default è 10.

FontStyle: parametro opzionale di tipo TextStampFontStyles, rappresenta il tipo di carattere (font) da applicare al testo. Il valore di default è Courier.

 

Le enumerazioni

Le enumerazioni vengono utilizzate per la definizione delle regole nell'editor del comportamento e per la definizione dei flussi nell'editor di processo. Nella tabella di seguito sono riportati i nomi assegnati per ciascuna di esse.

 

Enumerazione

Ambito applicativo

Dettagli

Types

Tutte le application

Account

AccountEvent

AccountCriteria

AccountCriteriaEvent

AclModel

Array

Aggregation

AggregationEvent

Boolean

Catalog

CatalogModel

Data

DataEvent

DataRepository

Dataset

Date

Datetime

Decimal

Document

DocumentComponent

DocumentRepository

DocumentEvent

DocumentProcessingRepository

DocumentProcessingTemplate

Enum

Escalation

EscalationHumanTaskEvent

ExtendedReference

FileComponent

Float

GroupEvent

GroupRepository

HumanTask

HumanTaskRepository

HumanTaskEvent

Identity

IdentityRepository

IdentityEvent

Integer

LoginErrorEvent

Memo

Model

ModelEvent

ModelRepository

Organization

OrganizationEvent

OrganizationRepository

OrganizationalUnit

OrganizationalUnitEvent

OrganizationalPosition

OrganizationalPositionEvent

OrganizationalBlock

OrganizationalBlockEvent

OrganizationalAssignment

OrganizationalAssignmentEvent

Outcome

PasswordCriteria

PasswordCriteriaEvent

ProcessModel

ProcessRepository

Session

SessionEvent

UnmanagedComponent

Permissions

ACL

ApplicationAdministration

BrowseInstance

BrowseRepository

BrowseResource

Configuration

ConfigureInstancePermissions

ConfigureRepositoryPermissions

ConfigureResourcePermissions

CreateInstance

CreateOrganizationalAssignments

CreateOrganizationalAssignmentsInstance

CreateRepository

CreateResource

DeleteInstance

DeleteRepository

DeleteResource

DomainAdministration

GroupAdministration

ManageSession

NavigateInstance

NavigateResource

ReadInstance

ReadOrganizationalStructureInstance

ReadOrganizationStructure

ReadRepository

ReadResource

RecustomizeInstance

RecustomizeResource

ShareResource

UpdateInstance

UpdateOrganizationStructure

UpdateOrganizationStructureInstance

UpdateRepository

UpdateResource

HumanTaskStatus

Human Task Management

Completed

Created

Error

Exited

Failed

InProgress

Obsolete

Ready

Removed

Reserved

Suspended

HumanTaskPriority

Human Task Management

Future

Lowest

Low

Below Normal

Normal

Above Normal

High

Highest

Critica

VersionChangeType

Document Management

NoChange

MinorVersion

MajorVersion

AggregationContentTypes

Document Management

La proprietà CanCointain del tipo base Fascicolo è di tipo AggregationContentTypes ed indica quali oggetti (fascicolo o documento) è possibile inserire in un fascicolo.

0 = All

1 = Document

2 = Aggregation

3 = None

VolumePeriodIntervals

Document Management

La proprietà VolumePeriodInterval del tipo base Fascicolo è di tipo VolumePeriodIntervals ed indica il tipo di intervallo temporale che determina la creazione automatica di un nuovo volume.

Undefined = 0,

NoVolumePeriod = 1,

Days = 2,

Weeks = 3,

Months = 4,

Years = 5

PaperSize

Document Processing

Custom

A3

A4

A5

B4

B5

Legal

Letter

Folio

Executive

Ledger

Quarto

Statement

Tabloid

Paper10x14

Paper11x17

Orientation

Document Processing

Portrait

Landscape

HeaderFooterOption

Document Processing

Link nelle interfacce tra i vari file della lista di input Hearder e Footer sono collegati alla sezione precedente

LinkAll in tutto il file di destinazione tutti gli Hearder e Footer sono collegati alla sezione precedente

NoLink le impostazioni di Hearder e Footer della lista di file in input restano indipendenti

Remove rimuove tutte le impostazioni di Hearder e Footer sul file di destinazione

ImportFormatMode

Document Processing

KeepDifferentStyles il file di destinazione mantiene distinti gli stili di formattazione dei file della lista in input

KeepSourceFormatting il file di destinazione mantiene il suo stile e formattazione, il file sorgente (ovvero tutti gli altri file della lista in input) perde gli stili ma mantiene la formattazione

UseDestinationStyles il file di destinazione riporta lo stile del primo file della lista in input

PageNumOption

Document Processing

KeepPageNum il file di destinazione mantiene le numerazioni dei singoli file della lista in input

LinkPageNum il file di destinazione collega le numerazioni dei  file della lista in input rispettando le impostazioni previste nelle interruzioni di sezione interne a ciascun file.

Renumber il file di destinazione viene rinumerato

SectionStart

Document Processing

Continuous nell'operazione di unione dei file di tipo word della lista di input inserisce un'interruzione di sezione e inizia la nuova sezione nella stessa pagina.

EvenPage nell'operazione di unione dei file di tipo word della lista di input inserisce un'interruzione di sezione e inizia la nuova sezione con numero pari.

NewColumn nell'operazione di unione dei file di tipo word della lista di input indica che il testo che segue l'interruzione di colonna inizierà nella colonna successiva.

NewPage nell'operazione di unione dei file di tipo word della lista di input inserisce un'interruzione di sezione e inizia la nuova sezione nella pagina successiva.

OddPage nell'operazione di unione dei file di tipo word della lista di input inserisce un'interruzione di sezione e inizia la nuova sezione con numero dispari.

PageRangeStampSettings

Document Processing

Di tipo stringa, consente di definire in maniera puntuale quali sono le pagine del file formato PDF su cui apporre il timbro. Per esprimere un set di pagine consecutive occorre specificare pagina di inizio e pagina di fine separate da '-'; per esprimere pagine singole occorre specificare il numero della pagina. Tutte le sequenze di pagine devono essere separate da ','. Per esempio l'impostazione "1-3,8,10,15" apporrà il timbro sulle pagine 1,2,3,8,10,15.

SpecificPageValueStampSettings

Document Processing

FirstPage il timbro viene apposto solo sulla prima pagina del file formato PDF

AllPages il timbro viene apposto solo su tutte le pagine del file formato PDF

OddPages il timbro viene apposto solo sulle pagine dispari del file formato PDF

EvenPages il timbro viene apposto solo sulle pagine pari del file formato PDF

TextStampFontStyles

Document Processing

Courier

CourierBold

CourierOblique

CourierBoldOblique

Helvetica

HelveticaBold

HelveticaOblique

HelveticaBoldOblique

Symbol

TimesRoman

TimesBold

TimesItalic

TimesBoldItalic

ZapfDingbats

Unknown

CjkFont