Jamio openwork 4.6 HARP

492 visualizzazioni 0 20 settembre 2020

Novità

Generazione codici a barre

Introdotte nuove funzionalità di generazione codici a barre a supporto della digitalizzazione di documenti e processi di business. Scopri di seguito i dettagli.

Jamio On Stage Web

  • Introdotto il tasto Barcode, utile a scaricare, visualizzare e stampare il codice a barre associato alla risorsa. L’azione Barcode è disponibile anche da catalogo tramite menù contestuale disponibile per ogni risorsa.
  • Sono ora disponibili i tasti Stampa qrcode e Visualizza qrcode dal menù Link disponibile nel menù contestuale del tab di una risorsa. Le azioni sono utili per effettuare il download e/o avviare la stampa del QR Code del link alla specifica risorsa.

Jamio Server Application

  • Introdotto il metodo GenerateResourceBarcode del connettore Jamio Resource utile ad ottenere il barcode di un campo aggiuntivo di una risorsa Jamio openwork, modellato con l’editor del barcode da Jamio Composer.
  • Introdotta l’azione GenerateBarcode utile a generare il barcode di un campo aggiuntivo di una risorsa Jamio openwork. L’azione è disponibile per le risorse di tipo Dati, Identità, Organizzazione, Unità organizzativa, Posizione organizzativa, Blocco organizzativo, Incarico, Documento, Fascicolo ed Attività utente. L’azione è riportata in Jamio on Stage se è stato modellato un barcode tramite l’apposita sezione di Jamio Composer.

Jamio Composer

  • E ora disponibile per ogni modello la sezione Barcode utile a definire il tipo e le caratteristiche del codice a barre che sarà generato per ogni risorsa istanza del modello.

Jamioplug Document Automation

  • Introdotto il metodo GenerateQRCode utile a generare il QRCode del contenuto di un campo di tipo collegamento.
  • Introdotto il metodo GenerateBarcode utile a generare il codice a barre di un contenuto di testo generico.

 

Gestione autorizzazioni

Consolidata la sicurezza e la privacy delle risorse create in Jamio openwork. Scopri di seguito i dettagli.

Jamio Server Application

  • Modificato lo schema di autorizzazione di piattaforma applicato ai cataloghi personalizzati quando non diversamente specificato dal progettista. La regola ora verificata è “Utente appartiene all’area” e non più “Utente appartiene ad una qualsiasi area”. I cataloghi sono quindi disponibili, di default, solo alle identità dell’area in cui il catalogo è stato pubblicato.
  • Modificato lo schema di autorizzazione di piattaforma applicato ai tipi personalizzati con Dati, Identità, Fascicolo, Documento, Incarico quando non diversamente specificato dal progettista. Il permesso di creazione è assegnato agli utenti che appartengono all’area. I permessi di Lettura, Modifica, Cancellazione, Condivisione, Visualizzazione in catalogo sono assegnati all’autore della risorsa ed all’utente Automation. I permessi di Configurazione permessi, Rispecializzazione agli utenti appartenenti al gruppo degli amministratori.
  • Abilitato l’accesso ai cataloghi di piattaforma a tutti gli utenti dell’area. Essi sono utili a consultare risorse Jamio eterogenee personalizzate con lo stesso tipo base, ad esempio tutte le risorse Dati.
  • Introduzione di nuovi predicati per privilegiare all’atto della creazione la riservatezza della risorsa al suo autore.
  • Aggiunti nuovi gruppi notevoli predisposti per una futura distribuzione di permessi e funzionalità.
  • Introdotto il concetto di Amministratore dell’area. L’utente Administrator non è soggetto al controllo delle ACL ed ha accesso a tutte le risorse. Inoltre per le attività utente, l’utente Administrator riveste d’ufficio il ruolo di business administrator e viene inserito automaticamente nel gruppo dei business administrator dell’attività, pertanto, possiede tutte le autorizzazioni indipendentemente da quelle definite nei modelli.
  • Aggiunto il permesso Visualizzazione in catalogo atto alla differenziazione dell’accesso in catalogo dall’accesso al dettaglio.

Jamio Composer

  • Migliorata la nomenclatura delle funzionalità ed oggetti disponibili in fase di disegno di uno schema di autorizzazione.
  • Rinominata l’opzione Nessuno associata in maniera predefinita alla proprietà Autorizzazioni di un modello di tipo o di catalogo. È ora riportata la voce non definito o invariato al fine di specificare che al modello non è associato uno schema di autorizzazione disponibile nella soluzione corrente, pertanto ad esso si applica l’ultimo schema di autorizzazione ad esso associato.

 

Usabilità

Introdotte nuove funzionalità e migliorata l’usabilità di alcuni elementi della piattaforma. Scopri di seguito i dettagli.

Jamio On Stage Web

  • Inserita la funzione Apri nella parte inferiore della barra di navigazione, utile all’apertura di risorse Jamio openwork digitando o copiando il loro link.
  • Nuova azione Copia, utile a creare una nuova risorsa in parte precompilata automaticamente con valori della risorsa di partenza. L’azione Copia è disponibile anche da catalogo tramite menù contestuale disponibile per ogni risorsa.
  • Introdotta una nuova impostazione del profilo utente Visualizza la mia area utile a mostrare, nel menù Consulta e Crea, la voce di menù La mia area che riporta cataloghi predefiniti di piattaforma utili a creare e consultare le risorse Jamio openwork.
  • Migliorata l’accessibilità web di un catalogo: resa più visibile la scrollbar ed impostato un contrasto maggiore per le scritte in esso riportate.
  • Semplificate le azioni della toolbar di un catalogo che riporta ora l’azione Crea e le azioni che possono essere eseguite in selezione multipla come ad esempio l’azione Elimina. Le altre azioni restano disponibili nel menu contestuale di ciascuna riga di catalogo, al click del tasto destro del mouse, per una più immediata fruizione delle stesse.
  • Riorganizzato il menu contestuale disponibile per le risorse in un catalogo ed utile ad eseguire le azioni disponibili per la risorsa.
  • Migliorate le modalità di ricerca del catalogo. La ricerca avviene ora su tutte le colonne di tipo testo oltre che sul valore della proprietà Name delle risorse.
  • Migliorato l’editor del Filtro rapido dei cataloghi che permette di effettuare una ricerca in modo standard impostando una condizione per ogni colonna del catalogo.
  • Migliorato le modalità di creazione e modifica di un filtro da applicare ad un catalogo.
  • Posizionati a destra del catalogo i tasti Calendario e Grafici.
  • Migliorate le impostazioni di navigazione di un catalogo. Nel dettaglio:
    • Sostituito il tasto Ricarica con l’icona Aggiorna posizionata a destra;
    • Migliorato il menù utile a navigare le pagine del catalogo e con opportuna tooltip a mostrare il numero di risorse disponibili.
  • Sostituito il tasto Esporta di un catalogo con l’icona Esporta posizionata a destra.
  • È ora possibile esportare un catalogo specificando il numero di pagine che si desidera riportare nel file ottenuto dall’operazione.
  • Migliorato il layout dell’esportazione di un catalogo: le righe riportate nel file risultato dell’esportazione, sono tutte di colore bianco e non più alternate nei colori giallo e grigio.
  • Migliorate le impostazioni di configurazione paginazione dei cataloghi: è ora possibile impostare un numero massimo di righe pari a 500, diversamente la piattaforma non consente di confermare le modifiche.
  • Rinominata in Link la voce di menù Collegamento disponibile nel menù contestuale del tab di una risorsa in Jamio on stage Web.
  • Migliorata la funzione di Copia di un link di una risorsa in Jamio on stage Web: riporta ora il Name della risorsa ed il link della stessa separati da uno spazio. Il link copiato può essere incollato in un campo collegamento tramite la funzione Inserisci link.
  • Rimossa l’azione Crea per i cataloghi proiezione di risorse personalizzate con lo stesso tipo base, ad esempio un catalogo che mostra tutte le risorse del tipo base Dati.
  • Rinominata in Elimina la voce di menù Cancella disponibile per i controlli DocumentViewer, Image, Collegamento e Lista di collegamento.
  • Introdotta per il controllo Image la voce di menù Stampa che consente di avviare la stampa di dell’immagine contenuta nel controllo.
  • Rinominato il tasto Attività in Attività in corso nella sezione del profilo utente. Il catalogo riporta l’elenco delle attività in attesa di essere eseguite o in esecuzione.
  • Rinominato il tasto Amministrazione attività in Amministrazione attività in corso nella sezione del profilo utente. Il catalogo riporta tutte le attività utente disponibili o in attesa di lavorazione su cui l’utente autenticato è amministratore. Le attività utente in stato completato o terminate sono sempre disponibili nel catalogo Attività (amministrazione) sotto la voce di menù La mia area.
  • Modificati nelle risorse il tasto Ricarica ed Esporta. Sono ora posizionati in alto a destra, in conformità con quanto avviene nei Cataloghi.
  • Definito nuovo ordinamento delle sezioni presenti nella barra di navigazione per una maggiore coerenza di navigazione. Il nuovo ordinamento prevede: Consulta, Crea, Preferiti ed Esegui.
  • Rinominato in Esegui il tab Altre azioni della barra di navigazione.
  • Migliorati i messaggi di piattaforma mostrati all’utente interattivo alla richiesta di salvataggio di una risorsa. Nel dettaglio:
    • Se la risorsa è stata eliminata, l’utente viene informato dell’impossibilità di salvare la risorsa e la scheda della stessa resta aperta.
    • Se la risorsa risulta bloccata da un altro utente, l’utente viene informato dell’impossibilità di salvare la risorsa e il messaggio riporta data, nome e posizione organizzativa di chi ha eseguito il blocco.
    • Se la risorsa risulta disabilitata da un altro utente, l’utente viene informato dell’impossibilità di salvare la risorsa e il messaggio riporta data, nome e posizione organizzativa di chi ha eseguito la disabilitazione.
    • Se la risorsa è disponibile ma la data di ultimo salvataggio della risorsa è più recente della data dell’ultimo salvataggio sul client, l’utente interattivo viene informato e gli viene chiesto di scegliere se mantenere le sue modifiche sovrascrivendo le altre effettuate da altri o ricaricare la scheda.
  • Migliorato il messaggio di piattaforma mostrato all’utente interattivo alla richiesta di ricaricamento di una risorsa su cui sono state effettuate delle modifiche da un altro utente. Chi richiede il ricaricamento può ora decidere se procedere con l’esecuzione dell’azione perdendo le modifiche o mantenere la scheda aperta.

Jamio Server Application

  • Nuova azione Copia, utile a creare una nuova risorsa in parte precompilata automaticamente con valori della risorsa di partenza. L’azione è disponibile per le risorse personalizzate con i tipi Dati, Identità, Incarico per tutti gli utenti che possiedono il permesso di Creazione sulla risorsa.
  • Nuovo metodo CopyResource del connettore Jamio Resource utile ad eseguire programmaticamente l’azione Copia su una risorsa personalizzata con i tipi Dati, Identità, Incarico.
  • Migliorato il metodo GetCatalogReport del connettore JamioDocumentProcessing. È ora possibile specificare in input al metodo il numero di pagine che si desidera riportare nel file ottenuto dall’esportazione del catalogo.
  • Nuovi metodi GetCatalog, GetCatalogCount, GetCatalogByModel, GetCatalogCountByModel, del connettore Jamio Catalog, che sostituiscono i metodi precedenti. La lettura di un catalogo eseguita con i metodi GetCatalog e GetCatalogByModel restituisce ora sempre i primi 50 elementi del catalogo, se non diversamente specificato. E’ possibile richiedere massimo 500 elementi per ogni lettura. Le soluzioni, precedenti alla 4.6, continueranno a funzionare ma non sarà più possibile crearne di nuove richiedendo tutte le righe del catalogo in un’unica chiamata a servizio.
  • Nuovi metodi GetChildrenCatalog, GetDocumentCatalog, GetDocumentVersionComponentsCatalog, GetDocumentVersionsCatalog del connettore Jamio Document, che sostituiscono i metodi precedenti. La lettura di un catalogo eseguita con tali metodi restituisce ora sempre i primi 50 elementi del catalogo, se non diversamente specificato. E’ possibile richiedere massimo 500 elementi per ogni lettura. Le soluzioni, precedenti alla 4.6, continueranno a funzionare ma non sarà più possibile crearne di nuove richiedendo tutte le righe del catalogo in un’unica chiamata a servizio.
  • Introdotto il metodo WriteTextFileOnServer del connettore Jamio FTP utile a scrivere in un file di testo disponibile su un server FTP di cui si dispone di specifica connessione.
  • Migliorata la gestione degli errori che è possibile catturare nei processi di Jamio openwork. La proprietà CODE dell’errore riporta il codice specifico proveniente del servizio che ha generato l’errore (ERR_Locked, ERR_NoPermission, etc.) e non il valore generico ERR_UnexpectedException.
  • Introdotta in OEL la funzione UrlEncodeDataset utile a convertire un dato strutturato in una stinga contenente i dati del dato strutturato in formato application/x-www-form-urlencoded.
  • Introdotta una funzionalità che consente di ordinare le voci di menù, riportate in Jamio on stage, seguendo una disposizione numerica stabilita dal progettista in fase di modellazione di in una soluzione Jamio. Inoltre la stessa funzione determina in automatico la disponibilità della voce di menù “La mia area” sempre in coda a tutte la altre categorie di destinazione.
  • Rinominato il Fascicolo di default in Fascicolo generico. Tale fascicolo è disponibile per tutti gli utenti dell’area ed è utile in fase di pubblicazione di un documento in assenza di fascicoli personalizzati.
  • Nuovi metodi OEL a supporto della manipolazione di valori utili alle chiamate di servizi esterni. Nel dettaglio i metodi sono: BuildQueryString, CsvToList, DatasetToJson, DatasetToXml, ProjectionDataSet, ReplaceStrings, JsonToDataset, XmlToDataset.
  • Introdotto un limite sul numero massimo di elementi (500) che è possibile richiedere in una qualunque interrogazione di catalogo allo scopo di controllare il carico ed ottimizzare le performance di piattaforma. Le soluzioni, precedenti alla 4.6, continueranno a funzionare  come da attese ma non sarà più possibile crearne di nuove richiedendo un numero di elementi superiore al limite introdotto.
  • Introdotto il parametro config per i metodi del connettore SMTP ed IMAP, utile a passare dinamicamente la configurazione della casella di posta elettronica nei parametri in input del service task.

Jamio Composer

  • Introdotte delle nuove proprietà generali per i modelli di catalogo. Tali impostazioni determinano una visualizzazione ed un utilizzo specifico del catalogo in Jamio on stage. Nel dettaglio il progettista per ogni catalogo può:
    • Nascondere/visualizzare la barra delle azioni di un catalogo;
    • Nascondere/visualizzare il menù contestuale al clic con il tasto destro sulle righe del catalogo;
    • Nascondere/visualizzare la casella di ricerca;
    • Richiedere la visualizzazione della finestra di filtro rapido all’apertura del catalogo.
  • Aggiunta la possibilità di specificare, per ogni colonna di un catalogo, se i valori riportati in colonna sono filtrabili ed ordinabili in Jamio on stage Web. Se tutte le colonne del catalogo sono dichiarate non filtrabili, in Jamio on stage viene nascosto il tasto di gestione dei filtri. Se una o più colonne del catalogo sono dichiarate non ordinabili viene nascosta la funzionalità di ordinamento sulla colonna.
  • È ora possibile impostare un ordinamento diverso da quello alfabetico da assegnare alle voci di menù di Jamio on Stage, utilizzando una convenzione nella nomenclatura della categoria di destinazione del modello in Jamio Composer.
  • Introdotta una nuova funzione di validazione di una soluzione che verifica se una serie numerica dipende da un campo di tipo collegamento. La sequenza di una serie numerica non può dipendere da un campo di tipo collegamento. Qualora selezionato, un errore di validazione in fase di pubblicazione, informerà il progettista e lo inviterà a scegliere tra una delle proprietà del tipo collegamento (Name, Type o URL).
  • Migliorata la barra degli strumenti di definizione di un modello di processo: eliminata la parola gateway come prefisso delle diverse tipologie di nodi gateway.
  • Migliorato l’editor dei parametri di filtro, searchparameters, che è possibile impostare nelle attività di chiamata a servizio utili alla lettura di un catalogo.
  • Introdotta nella sezione risorse online la funzione Copia riferimento che consente di copiare negli appunti il collegamento della risorsa selezionata nel formato Name <spazio> URL. Il riferimento copiato può essere incollato nel editor del filtro che definisce un gruppo, ed il sistema in automatico riconosce la risorsa Jamio openwork.
  • Rinominata in Non definita la categoria di destinazione Default impostata in automatico da Jamio Composer per i modelli di tipo e catalogo.
  • Rinominate le azioni custom, definibili per i modelli di tipi, al fine di migliorare la comunicazione di cosa fa il tipo di azione. Nel dettaglio:
    • Azione Sincrona è stata rinominata in Avvio processo (sincrono);
    • Azione Asincrona è stata rinominata in Pubblicazione evento.
  • Rinomato il predicato L’utente appartiene ad un’area in L’utente appartiene ad una qualsiasi area per una migliore comprensione del suo significato.
  • Introdotti nella sezione alias, degli alias predefiniti di piattaforma che rappresentano l’utente Administrator, l’utente Automation e il gruppo degli amministratori dell’area.
  • Introdotta la funzionalità di seleziona/deseleziona tutto in fase di importazione nella soluzione di un modello che porta con riferimenti ad altri modelli o alias.

Jamioplug Message

  • Modificata la funzione di abbreviazione del nome di un allegato a messaggio PEC ed Email. Se il numero di caratteri supera 256 viene troncato e seguito dal simbolo dal simbolo “~” e poi dai caratteri finali .<estensione>.

 

Integrazione con sistemi esterni

Introdotte nuove operation nel Gateway REST Open API al fine di facilitare la creazione e l’utilizzo di client che interagiscono con i servizi Jamio openwork. Scopri di seguito i dettagli.

Gateway REST OpenAPI

  • Introdotta l’operation PUT Customize nei controller Data, Identity e OrganizationalAssignment del gateway OpenAPI, per consentire l’aggiornamento di un modello di risorsa tramite chiamata a servizio REST.
  • Introdotta l’operation GET Copy nei controller Data, Identity e OrganizationalAssignment del gateway OpenAPI, per consentire la copia di una risorsa tramite chiamata a servizio REST.
  • Introdotta l’operation PUT Account/Password nel controller Identity del gateway OpenAPI, per consentire l’aggiornamento della password ad uno specifico account con la sua sessione.
  • Migliorata la gestione della proprietà PageSize del parametro SearchParameters. Questo deve essere compreso tra 0 e 500, dove per 0 si intende il valore di default 50. Se PageSize specificato è fuori dai limiti sarà restituito un errore.
  • Introdotti nel controller di Process le seguenti operation PostCatalog, PostArchivedCatalog, GetCatalog, GetArchivedCatalog, PostCatalogCount, GetCatalogCount utili a interrogare da gateway REST OpenAPI i cataloghi dei processi attivi e dei processi archiviati.

Jamio Server Application

  • Introdotto l’evento Stripe connect che permette di catturare nei processi Jamio eventi generati dal webhook del servizio Stripe, infrastruttura di pagamenti per internet.

 

Infrastruttura

Infrastruttura

  • Introdotto il limite per il numero massimo di processi concorrenti in un’area, superato il quale i processi con avvio su segnale in automatico sono accodati e restano in attesa di essere eseguiti; i processi ad avvio manuale ricevono notifica del raggiungimento del valore limite.
  • Abilitato il Single sign on per l’autenticazione su un sistema esterno di verifica dell’identità, nello specifico Active Directory Federation Services (AD FS). Sarà così semplificata la gestione di account, accessi e password per le aziende.
  • Introdotta l’infrastruttura per la gestione di Webhook che prevede:
    • pipeline di gestione del payload;
    • gestione della idempotency.

In questo modo si abilita la piattaforma all’innesto di entry point per specifiche applicazioni, realizzabili ad hoc.

 

Correzioni

Risolti alcuni bug ed anomalie. Scopri di seguito i dettagli.

Jamio On Stage Web

  • Risolta un’anomalia che non permette di ripristinare le impostazioni iniziali di un catalogo quando esso va in errore durante l’apertura.
  • Corretto un bug per cui la ricerca sul catalogo di piattaforma di tipo Dati, se impostata sul nome del modello, escludeva automaticamente tutte le risorse non personalizzate.

Jamio On Stage Mobile

  • Risolta un’anomalia per cui quando un campo collegamento è stato impostato per consentire la selezione da soli cataloghi, si ha la possibilità di selezionare anche file.

Jamio Server Application

  • Corretto un bug relativo alla numerazione di risorse con serie numerica dipendente da un campo collegamento. Il bug creava la dipendenza della serie numerica con la proprietà Name del collegamento, con assegnazione errata della numerazione a risorse con lo stesso Name.
  • Corretta un’anomalia che impediva la deserializzazione di un processo durante la lettura di un XML contenente caratteri esadecimali non ammessi. L’anomalia provocava l’impossibilità di scaricare un messaggio PEC in entrata.
  • Risolta un’anomalia che impediva la creazione di una risorsa di tipo documento quando per essa era stato impostato un campo aggiuntivo con parametro di univocità selezionato.
  • Corretto un bug per cui la proprietà OwnerId dell’attachmentInfo di una risorsa catturata da un evento era valorizzata erroneamente con il valore NEW.
  • Risolta un’anomalia per cui l’operazione di spostamento di un documento versionato aggiorna la proprietà ParentAggregationReference solo sulla versione corrente.

Jamio Composer

  • Risolta un’anomalia che provava l’errata assegnazione alle variabili di processo su azioni custom. In alcuni scenari le variabili in input ai processi riportavano sempre lo stesso valore.

Jamioplug

  • Corretto un bug del Plug Message che impediva la gestione di messaggi PEC contenenti alcuni caratteri speciali nel nome dei file allegati.
  • Corretto un bug del Plug Message che impediva la gestione di messaggi PEC contenenti alcuni caratteri speciali nell’oggetto del messaggio.

Gateway REST OpenAPI

  • Corretto un bug per cui i filtri con soggetto un campo di tipo collegamento applicati ad un catalogo non restituivano il risultato atteso.
  • Risolta un’anomalia per cui i filtri con predicato GreaterThan o LessThan applicati ad un catalogo provocano un errore.
  • Corretto un bug che impediva la corretta interpretazione del formato delle date nella definizione dei filtri dei cataloghi nel gateway OpenAPI.

Componenti rilasciate

Scopri di seguito i dettagli.

Elenco delle componenti rilasciate

  • Jamio Server 4.6.0
  • Web Backend 4.6.0
  • Web Frontend 4.6.0
  • Mobile Application 4.6.0
  • Web Gateway 4.6.0
  • Jamio Composer 4.6.0
  • REST Gateway 4.6.0
  • OpenAPI Gateway 4.6.0
  • Plug Elastic Storage 2.0.0
  • Plug Message 2.0.0
  • Azure Mail Management – Azure Service Fabric 3.1.0
  • Admin Console 4.6.0
  • REST Connector 3.15.0
  • FTP Connector 3.4.0
  • Mail Connector 3.5.0
  • QlikView Connector 2.1.10

La tua opinione è importante per noi
Questa pagina è stata utile?


WordPress Image Lightbox