Evento di fine

<< Fare clic per visualizzazione il sommario >>

Percorso:  Jamio Composer > Modellare un processo > I nodi Evento >

Evento di fine

L’Evento di Fine rappresenta la fine di un ramo del processo. In un processo ci possono essere più eventi di fine anche della stessa tipologia.

 

Immagine34

Tipologie eventi di fine

 

Fine

E’ l’unità che indica la fine di un ramo del processo; esso non lancia alcun evento.

 

Fine con Signal

Uno nodo di Fine con Signal lancia un evento personalizzato nel dominio Jamio openwork. E’ obbligatorio indicare il tipo di evento personalizzato che deve lanciare e attraverso il flusso in ingresso inizializzarlo opportunamente.  La definizione delle proprietà specifiche dell’evento di fine con signal avviene tramite il pannello Proprietà.

 

Pannello Proprieta’

Il pannello proprietà riporta le proprietà comuni dei nodi evento e le seguenti proprietà:

 

clip0097

Pannello proprietà

 

 

 

 

Variabili: dati temporanei, validi per il periodo di esecuzione dell’attività, destinati a memorizzare valori suscettibili a modifica durante l’esecuzione del processo; la definizione di queste variabili è libera. e possono essere create manualmente o con creazione automatica specificando il modello da cui ereditare il contesto informativo.

 

Pannello Input

Nella tab Semplificato del pannello di input si possono indicare i valori:

 

clip0098

 

Tipologia: nella sezione tipologia si indica  il modello di evento che il nodo deve lanciare. Nella tab Avanzato del pannello di input si possono indicare attraverso assegnazioni i valori:

oSignal di Evento (input): indica il tipo di evento personalizzato da lanciare;

oRepositoryReference di Evento (input): indica il collegamento al repository di eventi Jamio in cui l’evento deve essere lanciato. Se non viene specificato nessun valore, il repository di default corrisponde a quello specificato nei parametri di pubblicazione.

 

Fine con Errore

Questo nodo di fine manda in eccezione il processo in cui è definito.

 

Pannello Proprietà’

Il pannello proprietà riporta le proprietà comuni dei nodi evento e le seguenti proprietà:

 

clip0099

Pannello proprietà

 

Variabili: dati temporanei, validi per il periodo di esecuzione dell’attività, destinati a memorizzare valori suscettibili a modifica durante l’esecuzione del processo; la definizione di queste variabili è libera. e possono essere create manualmente o con creazione automatica specificando il modello da cui ereditare il contesto informativo.

 

Pannello Input

Nella tab Semplificato del pannello di input si possono indicare i valori:

Codice: Testo breve utile a specificare l’eventuale codice di errore applicativo o il tipo di eccezione;

Messaggio: Area di testo utile a specificare il messaggio di errore;

Descrizione: Testo breve utile a specificare una descrizione di dettaglio dell’errore.

 

clip0100

 

Nella tab Avanzato del pannello di input si possono indicare i valori:

Code di error di Evento (Input): per specificare l’eventuale codice di errore applicativo o il tipo di eccezione.

Message di error di Evento (Input): in alternativa al messggio delle proprietà se , tale campo serve a definire il messaggio tramite un espressione scritta con Jamio Notation Editor;

Description di error di Evento (Input): può indicare un dettaglio di errore.

 

Fine con Messaggio

Esso è utilizzato alla fine di un processo per lanciare una notifica all’utente selezionato.

 

Pannello Proprietà’

Il pannello proprietà riporta le proprietà comuni dei nodi evento e le seguenti proprietà:

 

clip0101

Pannello proprietà

 

Variabili: dati temporanei, validi per il periodo di esecuzione dell’attività, destinati a memorizzare valori suscettibili a modifica durante l’esecuzione del processo; la definizione di queste variabili è libera. e possono essere create manualmente o con creazione automatica specificando il modello da cui ereditare il contesto informativo.

 

Pannello Input

Nella tab Semplificato del pannello di input si possono indicare i valori:

Sorgente: testo breve utile ad impostare la provenienza del messaggio;

Destinatario: utente a cui inviare la notifica espresso tramite alias. Se l’utente destinatario è un’informazione dinamica che dipende dal constesto di processo lasciare il campo a valore Non definito ed impostare un’apposita assegnazione attraverso il tab Avanzato utilizzando la proprietà toReference di Evento (input);

Oggetto:  testo breve utile ad impostare l’oggetto del messaggio;

Messaggio:  testo breve utile a specificare il messaggio da recapitare.

 

clip0102

 

Ad esempio in un processo approvativo, un evento di fine con messaggio che comunica ad un utente che l’elaborazione della sua richiesta risulta conclusa, potrebbe avere come Sorgente il valore Processo di approvazione, Oggetto il valore Elaborazione richiesta conclusa, Messaggio il valore La tua richiesta è stata chiusa dal responsabile della tua area.

Nella tab Avanzato del pannello di input si possono indicare i valori:

toReference di Evento (input), in alternativa alla proprietà Destinatario, se esso fa parte del contesto di processo;

Message del dato message di Evento (input), in alternativa alla proprietà Messaggio, se esso è indicato tramite espressione;

From del dato message di Evento (input), per specificare un eventuale mittente della notifica aggiuntiva all’informazione riportata nel campo Sorgente.