Attività utente

<< Fare clic per visualizzazione il sommario >>

Percorso:  Jamio Composer > Modellare un processo > I nodi Attività >

Attività utente

I processi di business richiedono spesso l’interazione di un operatore con il processo. Ad esempio, è spesso necessario l’intervento umano in processi di approvazione, o per gestire situazioni eccezionali che necessitano di una scelta, o, generalmente, in tutte le circostanze in cui è necessario raccogliere delle informazioni in modo interattivo prima di far progredire il flusso di processo.

Il servizio di Human Task Management consente l’introduzione di attività interattive all’interno del disegno di un processo, chiamate Attività utente o Human task.

Questo particolare tipo di attività permette al progettista di specificare gli attori coinvolti, le informazioni da elaborare, i possibili esiti dell’attività. Inoltre, al fine di assicurare la corretta esecuzione dell’attività nei tempi previsti, il progettista può definire delle deadline e associare queste ad eventi di escalation che possono dar luogo ad elaborazioni particolareggiate all’interno del processo.

Le caratteristiche di un’ Attività utente possono essere definite attraverso il tipo base Attività utente, che permette la definizione delle informazioni, del comportamento e dell’interfaccia utente. Ogni attività utente personalizzazione del tipo base segue il ciclo di vita previsto dalla piattaforma per questo tipo di risorse.

Per iniziare ad utilizzare l’attività utente nel disegno di un processo occorre quindi inserire un nodo di tipo Attività utente, stabilire quale modello personalizzato creare in fase di esecuzione dell’attività e configurare l’attività stessa nei suoi elementi caratteristici.

 

Pannello Proprieta’

Il pannello Proprietà di un’attività utente riporta le proprietà comuni dei nodi attività.

 

Pannello Input

 

clip0087

Pannello input semplificato Attività utente

 

Tab Semplificato: nel tab Semplificato sono riportate alcune proprietà dell’attività utente che è possibile impostare con un editor di filtro specifico oltre che programmaticamente attraverso l’editor delle assegnazioni disponibile nel tab Avanzato.

 

Gruppo Partecipanti:

Esecutori (potential owners): rappresentano gli utenti che possono lavorare un’attività utente, e quindi possono vedere le istanze presenti nel catalogo delle attività. Nel momento in cui un esecutore prende in carico l’attività esso diventa esecutore corrente (o current owner) e lo stato dell’attività diventa InProgress. Gli altri esecutori o potential owner non potranno lavorarci. Conclusasi la fase InProgress con il completamento della lavorazione del task, il processo potrà proseguire. Attraverso l’editor di Filtro, si potranno impostare le condizioni o il gruppo di condizioni che definiscono le caratteristiche degli esecutori dell’attività;

Amministratori (Business Administrators): rappresentano gli utenti abilitati a svolgere operazioni di gestione dell’attività utente. Essi sono autorizzati a consultare nel catalogo di amministrazione delle attività le attività utente di cui sono definiti amministratori; possono delegare un potential owner a lavorare su un task oppure chiuderlo definendolo obsoleto e far procedere il processo; possono sospendere un task per poi successivamente riattivarlo, oppure sospenderlo per un tempo stabilito. Possono cancellare un’attività utente se è stato completata, saltata oppure se si è interrotta. Attraverso l’editor di Filtro, si potranno impostare le condizioni o il gruppo di condizioni che definiscono le caratteristiche degli amministratori del task;

Osservatori (Task stakeholders): rappresentano gli utenti abilitati a poter consultare lo stato di lavorazione dell’attività utente. Gli osservatori possono consultare le attività di cui sono informati attraverso il catalogo di amministrazione delle attività. Attraverso l’editor di Filtro, si potranno impostare le condizioni o il gruppo di condizioni che definiscono le caratteristiche degli osservatori del task.

 

Gruppo Implementazione:

Tipologia: indicare il modello personalizzato di tipo Attività utente da creare in fase di esecuzione dell’attività.

 

Gruppo Opzioni:

Azioni Disabilitate: è possibile selezionare attraverso il menù a tendina del parametro azioni disabilitate, le azioni da disabilitare in Jamio On Stage: esse valorizzano la proprietà DisabledActions dell’Attività utente.

 

clip0088

Editor outcomes

 

Outcomes: rappresentano gli esiti previsti per la lavorazione di un’attività utente. Se inseriti gli outcomes possono essere utilizzati per la definizione delle condizioni di completamento. In Jamio On Stage gli outcomes definiti in fase di modellazione sono riportati nella toolbar delle azioni di un’attività utente; essi sono riportati anche in corrispondenza delle singole righe del catalogo di human task, in mod da consentire una valorizzazione rapida da parte dell’esecutore in caso di Task semplificato. Attraverso l’editor specifico si vanno a definire gli outcomes indicandone:

oCodice: codice identificato dell’outcome. Il codice è di tipo stringa.

oNome: nome dell’outcome. Esso viene visualizzato come etichetta della corrispettiva azione in Jamio On Stage. Il nome è di tipo stringa.

oDescrizione: eventuale descrizione dell’outcome. Essa viene visualizzata come tooltip della corrispettiva azione in Jamio On Stage.

 

Salva con Outcome: Se selezionato effettua automaticamente il salvataggio dell'attività alla scelta dell'outcome. Può essere impostato tramite il valore della proprietà saveOutcomes dell'Attività utente. Questa opzione fa si che l'attività utente venga salvata in automatico  alla scelta dell'outcome da parte dell'utente interattivo. In combinazione con l'opzione di completamento automatico permette il completamento e la chiusura dell'attività utente alla scelta dell'outcome. In caso di mancata validazione dei dati rispetto a quanto riportato nelle regole di comportamento definite nel modello di attività utente, il salvataggio automatico non sarà effettuato. Pertanto per ottenere il risultato atteso alla scelta dell'outocome dovranno essere soddisfatte tutte le regole di validazione definite nel modello. Si consiglia quindi di non nascondere il tasto Salva, quando selezionata l'opzione "Salva con Outcome",  in quanto per alcuni scenari di validazione si potrebbe inficiare l'avanzamento dell'attività utente.

Abilitazione completamento: condizione che determina l’abilitazione dell’azione Completa. Se la condizione non si verifica, non sarà possibile completare l’attività utente. Attraverso l’editor di Filtro, è possibile definire la condizione che abilita il completamento attraverso il contesto dello Human Task personalizzato ed il contesto utente. Il filtro definito va a valorizzare la proprietà CompletionEnablingCondition dell’Attività utente.

Completamento automatico: condizione che determina il completamento dell’attività utente senza dover eseguire interattivamente l’azione Completa. Attraverso l’editor di Filtro, è possibile definire la condizione di completamento automatico tramite il contesto dello Human Task personalizzato, oltre al contesto utente. Il filtro definito va a valorizzare la proprietà CompletionCondition dell’Attività utente.

 

clip0089

Editor Deadlines

 

Deadlines: rappresentano la definizione di un arco temporale, oltre il quale si attiva un flusso di processo alternativo ad esempio tramite un evento di tipo Escalation. E’ possibile indicare un elenco di intervalli di tempo, allo scadere dei quali informare l’engine del raggiungimento della deadline. Ciascuna deadline deve essere identificabile univocamente all’interno dello stesso Human Task attraverso il suo codice. Ciascuna Deadline possiede le seguenti proprietà impostabili attraverso l’editor delle deadlines:

oCodice: codice identificato della deadline. Il codice è di tipo stringa. Può essere impostato programmaticamente tramite il valore della proprietà Code.

oNome: nome della deadline. Il nome è di tipo stringa. Può essere impostato programmaticamente tramite il valore della proprietà Name.

oDescrizione: eventuale descrizione della deadline. La descrizione è di tipo stringa; Può essere impostato programmaticamente tramite il valore della proprietà Description.

oAzione di avvio: azione effettuabile sull’attività utente che attiva la deadline e abilita il calcolo temporale fino al raggiungimento della stessa. L'azione è di tipo action. Può essere impostato programmaticamente tramite il valore della proprietà StartingAction.

oAzioni di disabilitazione: azioni effettuabili sull’attività utente che disabilitano il calcolo temporale della deadline. Il parametro è di tipo lista di azioni. Può essere impostato programmaticamente tramite il valore della proprietà DisablingActions.

oDurata: durata dell'intervallo temporale della Deadline, composta da un numero intero e dall'unità temporale, selezionabile tra Secondi, Minuti, Ore, Giorni, Settimane. E' possibile specificare una schedulazione periodica, che deve essere espressa in una stringa contenente un intero (la durata) seguito da un carattere che rappresenta l'unità di misura:

S = seconds;

M = minutes;

H = hours;

D = days;

W = weeks;

Ad esempio: "5d" = 5 giorni; "90 M" = 90 minuti; "52W" = 52 settimane. La durata è di tipo stringa. Può essere impostato programmaticamente tramite il valore della proprietà Duration.

oRipetibile: check box che indica se la deadline è ripetibile o meno. Ripetibile è di tipo booleano. Può essere impostato programmaticamente tramite il valore della proprietà Repeatable.

oCondizione di abilitazione: definizione di una condizione che abilita la Deadline: se non verificata la Deadline non è attiva. Le condizioni di abilitazione di una deadline si definiscono attraverso un editor di Filtro ed attingono dal contesto dello Human Task personalizzato, oltre che dal contesto utente. La condizione è di tipo filtro. Può essere impostata programmaticamente tramite il valore della proprietà EnablingCondition.

Il tool Jamio Composer mette a disposizione un editor specifico per la definizione facilitata delle Deadlines.

La lista delle deadlines va ad alimentare la proprietà Deadlines dell’Attività utente.

 

clip0090

Editor Escalations

 

Escalations: l'escalation, nell’attività utente, definisce un’azione o reazione, che viene innescata quando viene (o non viene) soddisfatta una certa condizione o raggiunto uno stato. Permette di controllare lo stato di avanzamento di un’attività utente in maniera da poter effettuare delle azioni correttive, qualora non siano rispettate le scadenze del task. Le Escalations sono rappresentate da un nodo di tipo boundary sull’attività utente a cui è collegato un flusso di processo che si attiva solo quando scatta la Deadline ad esso associata. Ciascuna Escalation possiede le seguenti proprietà impostabili attraverso l’editor delle escalations:

oCodice: codice identificato della escalation. Il codice è di tipo stringa.

oNome: nome della escalation. Il nome è di tipo stringa.

oDescrizione: eventuale descrizione della escalation.

oManuale: indica se l’escalation è azionabile anche manualmente con la deadline attiva.

oCodice deadline: specifica, attraverso il codice della deadline, a quale deadline è associata l’escalation.

La lista delle escalation va ad alimentare la proprietà Escalations dell’Attività utente.

 

Priorità: è possibile selezionare attraverso il menù a tendina del parametro la priorità di esecuzione dell’Attività utente.

Saltabile: selezionando questo parametro gli amministratori che agiscono sul task potrebbero attivare durante l’esecuzione, l’azione Salta, ovvero consentono al processo di proseguire senza l’esecuzione di quell’attività utente. Questo fa si che gli esecutori non potranno più procedere al suo completamento.

Avvio Semplificato (Lean Task): Se selezionato rende la presa in carico e l'avvio dell'attività utente concomitanti con l'apertura del form di dettaglio. L'attività utente, alla sua apertura, risulta già avviata senza dover fare clic sul tasto "Avvia".